Solo narrativa

TerraRossa Edizioni è una casa editrice di sola narrativa, nasce nel Sud Italia, ma i suoi orizzonti sono quelli più ampi della letteratura.

Il color ruggine del logo è caratteristica principale delle terre di Puglia, dove TerraRossa Edizioni ha sede a Gravina (Bari).

L’idea è quella di valorizzare le voci del territorio, che rinunciano al folclore per parlare con tutti. Esiste ancora uno spazio di indipendenza e di espressione, e si può partire da qui per provare a rivitalizzare il sistema culturale.

TerraRossa Edizioni ha al momento due collane:

Fondanti, con lo scopo di ripubblicare testi notevoli di autori meridionali oramai introvabili. Qualche nome: Francesco Dezio, Osvaldo Capraro, Cosimo Argentina e Flavia Piccinni.

Sperimentali, per pubblicare inediti che coniugano solidità narrativa e originalità stilistica in storie incisive radicate nel nostro tempo.

Si vuole in breve dare spazio a quegli autori che cercano di percorrere nuove strade, che sono talvolta non compresi da editori più attenti al mercato che alla sperimentazione.

Per dettagli maggiori e anche per gli acquisti, cfr. il sito internet www.terrarossaedizioni.it

Per contatti: ufficiostampa@terrarossaedizioni.it

La saggezza breve

“La scrittura breve è un’arte, e l’aforisma ne è la forma principe. Ogni aforisma scaturisce da una delimitazione di campo e, nella restrizione, condensa e apre contenuti nuovi”.

Esordisce così Daniela Marcheschi nel testo della prefazione al volume Aforismi scelti che Mario Vassalle ha pubblicato per i tipi della Libreria Ticinum Editore.

è ancora la Marcheschi a precisare che “Gli aforismi di Mario Vassalle – fisiologo eminente e conosciuto in tutto il mondo per i suoi studi dedicati ai fenomeni elettrici, che regolano i battiti del cuore – con il loro stile netto conducono il lettore in un percorso molto vario di osservazioni e, proprio per tali motivi, ricco di particolare interesse”.

“Gli aforismi – scrive l’autore nella premessa – vogliono intrattenere la curiosità della mente. Il loro metodo consiste nell’estrarre verità concise dal contesto della realtà umana. («Fanno vedere quello che l’abitudine faceva solo guardare»). Le riflessioni cercano il sistema. Questo processo di analisi in- tende investigare la realtà umana e le leggi che la regolano. Il loro scopo è aumentare la comprensione della vita che ciascuno di noi vive. Il vantaggio di capire e capirsi meglio permette di apprezzare alcuni dei significati del grande dramma dell’avventura umana. Inoltre, si fa meglio quello che si capisce meglio”.

Gli aforismi sono pensiero in pillole. Noi ne abbiamo selezionati alcuni.

VERITÀ

Dire la verità, tutta la verità e nient’altro che la verità per uno scienziato è un dovere, per un filosofo un’aspirazione, per un politico un sui- cidio, per un ipocrita una bestemmia, per un debole uno sbaglio, per un ingenuo un’impru- denza, per un diplomatico incompetenza e per una persona normale una possibile alternativa (non dimenticando che può essere assai pericolosa).

GENIO

Se Leonardo fosse stato “ragionevole”, tutt’al più oggi lo chiamerebbero il signor Da Vinci.

ESSERE GIUSTI

Non è difficile essere giusti, se non ne va di mezzo il nostro interesse.

STUPIDITÀ

La stupidità è come il passare del tempo: non risparmia nessuno.

EDUCAZIONE

Le persone educate urlano sottovoce.

LIMITI

Per riconoscere i propri limiti, bisogna averne la capacità.

SOLDI

I soldi che si spendono più liberamente sono quelli degli altri.

AVVERSITÀ

La mancanza di avversità si paga con la noia.

Oltre il Novecento. Guido Oldani e il Realismo Terminale

amedeo-anelli-realismo

É uscito in questi giorni dalla Libreria Ticinum Editore di Voghera il volume di Amedeo Anelli, Oltre il Novecento. Guido Oldani e il Realismo Terminale. Un saggio teorico su Guido Oldani e la sua poetica, sei poesie inedite ed una lunga intervista.

 

«Una lunga amicizia lega due protagonisti della cultura ita­liana degli ultimi decenni, Amedeo Anelli, ideatore e di­rettore della rivista di filosofia e poesia “Kamen’” (Libreria Ticinum Editore) e il poeta Guido Oldani, una delle voci più limpide e facilmente rico­noscibili per lo stile e la forza ironica della sua poesia. In questo volume, con sei poe­sie inedite di Oldani, Amedeo Anelli si confronta con l’ami­co in un dialogo serrato sulle idee, la poetica e il pensiero, i fondamenti di un lavoro po­etico che, come un sensibile sismografo, rileva i movimenti più drammatici della nostra epoca. La necessità di un lavo­ro di confronto tra il poeta e il critico è urgente e sintomatico di una situazione, che mostra un panorama culturale e so­ciale profondamente cambiato negli ultimi tempi. La poesia e la cultura non possono assi­stere a questo cambiamento repentino senza denunciare un simile mutamento radi­cale. La poetica del Realismo Terminale di Guido Oldani, una delle rare poetiche che, su questa visione del mondo, ne fa nascere i versi, si fonda su due fatti incontrovertibili Continua a leggere

Una disarmata umanità

cofine

Assunta Finiguerra, U vizzje a morte. Poesie 1997-2009, Roma, Edizioni Cofine, 2016

Il volume raccoglie alcuni inediti di questa poetessa singolare, nata a San Fele (Potenza) nel 1946 e prematuramente scomparsa nel 2009 proprio nel paese natale. Nelle poesie  ritroviamo la voce risentita, ma anche di disarmata umanità propria di questa autrice, che interroga, afferma nel dialetto del suo piccolo paese lucano la tangibilità e l’energia delle cose, uno straziante desiderio di vita, che concerne a fondo l’essere umano.

La voce che dice io

Nanni Cagnone visto da Pino Usicco

Nanni Cagnone visto da Pino Usicco

Nanni Cagnone, Discorde, Lavis, la Finestra editrice, 2015.

Gerard M. Hopkins, Il naufragio del Deutchland, a cura di Nanni Cagnone, Lavis, la Finestra editrice, 2015.

Nanni Cagnone, Tornare Altrove, Lavis, la Finestra editrice, 2016. 

Cagnone –  nato  nel 1939 a Càrcare, nell’entroterra savonese – è uno dei maggiori poeti italiani odierni. Autore  di vasta cultura (dall’Antropologia alla Filosofia e all’Estetica, o dall’Arte alle lingue classiche) e intelligenza letteraria, è saggista e anche traduttore ottimo.

Cagnone tende alla ricerca di un rapporto nuovo fra saperi diversi e poesia, in cui la voce che dice “io” si proietta e confronta con il mondo e le voci degli altri. Nei suoi versi, se l’ombra è rappresentata dalla morte, dalla malattia, dalle delusioni della storia e della società, il «vuoto», le luci sono quelle di vive presenze che non sono divenute ricordi, degli slanci verso le cose, di tutto ciò che riafferma se stesso e la volontà di parlare.

Un canto per l’infanzia violata

images

Margherita Rimi, Nomi di cosa-Nomi di persona. Poesie, Venezia, Marsilio, 2016; risvolto di copertina di Amedeo Anelli

La nuova raccolta della Rimi (Prizzi, Palermo, 1957), conferma la forza e la novità del dettato di questa poetessa, fra le meglio individuate dei nostri anni. La Rimi svolge in prima linea,  ad Agrigento e provincia, il lavoro di neuropsichiatra infantile, combattendo con coraggio abusi e violenze perpetrati ai danni dei bambini.

Un linguaggio semplice, dall’intonazione e dai ritmi varii, tramato di saperi diversi e pieno di risonanze struggenti, avvicina al mondo dell’infanzia violata e incompresa, perché si possa meglio capire e conquistare quella «civiltà dei bambini» che in molti, troppi, si ostinano a ignorare.

Di forte suggestione, e perfetta per i testi della Rimi, l’immagine di copertina scattata dalla grande fotografa Letizia Battaglia, nel quartiere Kalsa di Palermo nel 1979: una bambina dai folti capelli neri, che mangia del pane e guarda qualcosa che non sappiamo.

Piri-piri e il caso della sparizione della statua

libro antunesTradotto da C. Riccabona Ascolese, è stato pubblicato in Italia, per le edizioni Libreria Ticinum (2014) il libro per bambini di Luisa Marinho Antunes: Piri-piri e il caso della sparizione della statua, con le illustrazioni originali di Antonio Pascal, di cui ne riportiamo ben cinque in esclusiva per i lettori di “Corso Italia 7”.
.La gallina Piri-Piri narra in prima persona le peripezie investigative di un gruppo di galline un po’ stralunate, la Paprika e la Noce Moscata che l’aiuteranno a risolvere il caso di una statua scomparsa. Incontreranno personaggi divertenti e chiaccheroni come il giornalista Tucano bello da Bonita, innamorato pazzo di Piri-Piri, il coniglio Sono-Qui-Sono-Lì, proprietario di un negozio, e la Contessa Donna Capra del Prato Erboso di Sopra e Terre Verdi da Basso, con un nome troppo lungo da memorizzare. Una favola divertente per far divertire gli adulti che leggono ai propri bambini e i bambini che hanno voglia di leggere una storia ai grandi. Età di lettura consigliata: dai 10 anni.

pascal 1 Continua a leggere

La civiltà dei bambini

civiltàUndici poesie inedite, e una intervista. Il volume ha per titolo La civiltà dei bambini e raccoglie appunto undici poesie inedite di Margherita Rimi e, riveduta e ampliata, anche la lunga intervista rilasciata dall’Autrice nel 2014, durante un incontro organizzato dal Centro Internazionale di Studi Europei Sirio Giannini – CISESG alla Libreria del Forte dei Marmi, che Alessandro Viti ha curato con sensibilità e intelligenza.

“l lettore – scrive Chiara Tommasi nel risvolto di copertina del volume edito da Libreria Ticinum (pp.88, euro 12)  – resterà colpito sia dalla intensa testimonianza della voce poetica della Rimi, unica nel panorama della poesia italiana contemporanea, sia dall’appassionata esperienza sul campo, che ne traspare, in favore dei bambini disabili o vittime di abusi e violenze da parte di adulti dimentichi della propria infanzia” Continua a leggere

Da leggere su Kamen’

È stato pubblicato in questi giorni il quarantottesimo numero (n. 47, Giugno 2015), della rivista di poesia e filosofia Kamen’ con le sezioni dedicate alla memoria di Eridano Bazzarelli, di Poesia e di Letteratura e Giornalismo.

Eridano Bazzarelli

Eridano Bazzarelli

La sezione dedicata alla memoria di Eridano Bazzarelli, del grande slavista, glottologo, studioso di numerose lingue, critico e uomo dai molti interessi e di impegno civile, nonché maestro, ed amico e collaboratore della rivista. In sua memoria ed onore si ristampano alcuni scritti rari ed usciti dal mercato librario. In particolare due scritti blokiani: Note sul Paragone e Osservazioni supplementari sulla metafora e sui simboli in Blok;; un saggio su La ‘liberazione’ come momento esistenziale ed estetico nel “Maestro e Margherita”; La Nota al testo e la traduzione della poesia di Lidija Vukceviæ Inevitabile è la poesia; la Presentazione tratta dal volume di Giuseppe Melodia, La Quarantena. Gli Italiani nel lager di Dachau, Inoltre in suo ricordo la poesia di Anna Maria Carpi, “Maestro Eridano milanese padano” Continua a leggere

Tempi d’Europa

tempi-deuropa-140053Presentiamo una antologia poetica internazionale a cura di Lino Angiuli e Milica Marinkovic attraverso la nota introduttiva degli stessi curatori. Tempi d’Europa, in particolare, è un volume edito dalla casa editrice La Vita Felice. Raccoglie una poesia europea concepita per una comunità plurima, armonica e dialogante. Sono 28 i Paesi, 42 le presenze poetiche, tutti presenti con uguale dignità e vitalità di lingue e dialetti. La presentazione ufficiale durante la Fiera dell’editoria di Roma “Più Libri Più Liberi”, del 5-8 dicembre 2013 Continua a leggere