Sul filo del paradosso

Silvana Grasso, La domenica vestivi di rosso, Venezia, Marsilio, 2018

[di Daniela Marcheschi]

Con la sua consueta inventiva stilistica sul filo del paradosso, con i suoi colpi di scena narrativi, la Grasso racconta la storia di una bambina, poi ragazza, «bellissima» e diversa: Nerina ha piedi con sei dita, invece delle cinque dei comuni mortali, che attraggono irresistibilmente gli uomini. Pronta a recitare l’amore più che a viverlo – sullo sfondo un Sud su cui il Nord Italia ha lanciato i fermenti del Sessantotto «come una bomba da un caccia in tempi di guerra», Nerina vuole diventare una scrittrice: ma si sa, la letteratura è piena di casi imprevisti, di doppi, di possibilità come sliding doors

Lascia un commento