Dillo in sintesi

Un meritato premio a due donne da ammirare e sostenere per il loro tenace lavoro  in prima linea. Le date della manifestazione sono 16-17-18 giugno. Gli incontri sono nove e la domenica sera verrà assegnato il premio “Dillo in sintesi” alla fotografa Letizia Battaglia e alla poetessa Margherita Rimi. Tra gli ospiti di questa edizione anche Beppe Severgnini e Lella Costa.

Dillo in sintesi è la prima manifestazione italiana dedicata alla sintesi e alle brevità intelligenti.

I temi affrontati in questa edizione sono la filosofia, la letteratura, la musica, la fotografia, la poesia e la linguistica.  Gli incontri sono a ingresso libero e si terranno nella sala Vincenzo da Massa Carrara del complesso di San Micheletto.

IL PROGRAMMA Continua a leggere

Un immenso desiderio di festa

Un appuntamento con il progetto culturale “Magnifiche presenze” a Gardone Riviera, al Vittoriale degli Italiani, giovedi primo giugno.

Gabriele d’Annunzio nelle Laudi ci narra che Un immenso desiderio di festa traeva
gli uomini, franchi dalla notte e dalle fatiche. È quello che faremo, nel giorno e nella notte che preparano la festa della Repubblica Italiana. Nuove acquisizioni di opere donate e di autografi del Comandante; la nuova luce che avvolgerà il Mas e la Nave Puglia nel centenario delle loro imprese; la mostra su Pascoli e d’Annunzio, che salda l’unione fra le due Fondazioni a loro dedicate e rinnova il legame dei due poeti così lontani e tanto vicini; i profumi amatissimi dal Vate, ricreati per tutti; un prodigio tecnologico creato perché del Vittoriale si possa godere ovunque. L’ebrietà della forza chiedea di placarsi nei riti dell’Arte, nelle preghiere unanimi verso le Forme perfette, scriveva ancora d’Annunzio, e lo accontenteremo, fino a ricreare nella musica e nella danza notturna la sua visione: Tutte le braccia, / pronte a crear la bellezza, / volsero le fiaccole al suolo / spegnendole innanzi alla Luce / raggiante per tutte le cime. / E un rombo confuso di canti / inauditi sonava.

Giordano Bruno Guerri

Presidente della Fondazione Il Vittoriale degli Italiani

Continua a leggere

Nero Wolfe in via Pastrengo

L’appuntamento è alle 18 di giovedì 30 marzo a Milano, presso la Libreria Popolare di via Tadino 18.30, dove si presenta il nuovo e atteso libro di Roberto Barbolini.

Si intitola Nero Wolfe in via Pastrengo e altri racconti ravvicinati ed è edito da  Greco & Greco. A dialogare con l’autore, Nanni Delbecchi e Daniela Marcheschi.

“Ho conosciuto di persona Nero Wolfe in una delle sue rare trasferte lontano da New York…” scrive Roberto Barbolini, raccontando il suo primo incontro con Giuseppe Pontiggia nella milanesissima via Pastrengo. Che cosa avvicina il grande scrittore scomparso al celebre detective creato da Rex Stout? La risposta non è priva di peso: tira in ballo la flemma, gli scacchi e tante altre cose. E qual è il legame tra Giovanni Arpino e Philip Marlowe? In che senso il mitico professor Anceschi evoca Dracula e Sherlock Holmes? Perché Cesare Garboli assicura che «quando si è morti si lavora benissimo»? Per non parlare di cosa può succedere a Las Vegas con Guido Fink; o giù nell’Ade seguendo le tracce sulfuree di Giorgio Manganelli detto il Mangagnifico…

In questi sei “incontri ravvicinati” con personaggi della cultura che sono stati per lui amici oltre che maestri, Barbolini dispiega la verve brillante del narratore e l’agilità del saggista pronto a celebrare matrimoni fra cose, persone e idee in apparenza lontane fra loro. Ma soprattutto ci dà le tracce appena occultate d’un sofferto, divertentissimo romanzo di (de)formazione.

Roberto Barbolini (Formigine 1951) è narratore e saggista. Giornalista culturale di lungo corso, si è occupato di teatro, letteratura fantastica e poesia erotica. Al poliziesco ha dedicato numerosi saggi, tra cui Stephen King contro il Gruppo 63 (1999), finalista al premio Viareggio, e la prefazione ai Romanzi e racconti di Dashiell Hammett (2003) per i Meridiani Mondadori.

Tra i suoi romanzi: Il punteggio di Vienna (1995), Piccola città bastardo posto (1998), Ricette di famiglia (2011), Provaci ancora, Radetzky (2012), L’uovo di colombo (2014).
Il suo libro più recente è la raccolta di saggi Angeli dalla faccia sporca. Viaggio al di là del giallo e del noir (2016)

La poesia è sempre giovane

VI segnaliamo un incontro che si svolge a Roma, a cura dell’Istituto della Enciclopedia italiana, nell’ambito del ciclo di incontri con gli autori.

Il titolo dell’incontro: “La poesia è sempre giovane. Si tratta del terzo incontro, in occasione della presentazione dei volumi di Paolo Febbraro, Poesia d’oggi. Un’antologia (Elliot, 2016) e di Daniela Marcheschi, Antologia di poeti contemporanei. Tradizioni e innovazione in Italia (Mursia, 2016)

Intervengono i due autori. Introduce e coordina Giorgio Manacorda.

Da segnare in agenda: ROMA, VENERDÌ 27 GENNAIO 2017, ORE 17.30 – ISTITUTO DELLA ENCICLOPEDIA ITALIANA SALA IGEA – PALAZZO MATTEI DI PAGANICA PIAZZA DELLA ENCICLOPEDIA ITALIANA, 4

Giuseppe Pontiggia: Dentro la sera. Conversazioni sullo scrivere

 

giuseppe-pontiggia

Nell’ambito di BookCity 2016, venerdì 18 novembre alle 19, a Belleville, la scuola di via Carlo Poerio 29 a Milano, un appuntamento da non perdere, con la presentazione del libro di Giuseppe PontiggiaDentro la sera. Conversazioni sullo scrivere (Belleville Editore, 2016). Intervengono Daniela Marcheschi, Walter Siti, Ambrogio Borsani

Dentro la sera. Conversazioni sullo scrivere presenta, per la prima volta a stampa e con CD audio allegato, la trascrizione del ciclo di venticinque conversazioni sullo scrivere che Giuseppe Pontiggia tenne, su invito di Aldo Grasso, per il programma “Dentro la sera” di Rai-Radio Due, tra maggio e luglio 1994.

Giuseppe Pontiggia (Como1934 – Milano 2003) è uno dei maggiori scrittori e critici del secondo Novecento italiano, e non solo: la sua opera è ritenuta magistrale anche all’estero. Pontiggia ha rinnovato il genere del romanzo con opere quali La morte in banca (1959), L’arte della fuga (1968), Il giocatore invisibile (1978), La grande sera (1989), Vite di uomini non illustri (1993) e Nati due volte (2000). Di notevole forza innovativa anche esperienze saggistiche, quali Il giardino delle Esperidi (1984), L’isola volante (1996), I Contemporanei del futuro. Viaggio nei classici (1998) e Prima persona (2002). Tra i molti riconoscimenti ottenuti, da ricordare almeno il Premio Strega nel 1989, il SuperFlaiano nel 1994 e il SuperCampiello nel 2001. Le Opere, a cura di Daniela Marcheschi, sono dal 2004 nei “Meridiani” Mondadori.

schermata-2016-11-10-alle-22-03-25

Belleville Editore nasce come diretta emanazione dell’omonima Scuola di scrittura creativa aperta a Milano nell’ottobre del 2014. Nasce con l’obiettivo di proporre al pubblico italiano quanto, soprattutto nel settore della saggistica sul tema della scrittura creativa, non era ancora stato tradotto o pubblicato. Da qui l’esordio con un inedito di Giuseppe Pontiggia, mentre il secondo titolo, in uscita nell’autunno 2017, sarà la prima traduzione italiana di Writers in Hollywood di Ian Hamilton. Il programma editoriale di Belleville Editore è a cura di Ambrogio Borsani e Roberta Cesana, direttrice della Scuola.

II Seminario Internazionale di Studi sulla Favola nelle Letterature europee

coppia

Second International Seminar on Fable in European Literature

L’organizzazione è del CISESG – Centro Internazionale di Studi Europei Sirio Giannini, in collaborazione con CISLE – Centro Internazionale di Studi sulle Letterature Europee di Torino – Milano, Academia Lusófona di Lisbona e Assessorato alla Cultura – Comune di Seravezza.

II Seminario sulla Favola intende proseguire il lavoro avviato con il I Seminario Internazionale sulla Favola nella letteratura, organizzato nel settembre 2014 dal CISESG, dalla Georg Klusemann Gesellschaft (Bonn) e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Seravezza.

Lo scopo è di approfondire statuti, tematiche, caratteri formali del genere favolistico nelle letterature internazionali, in particolare fra Otto e Novecento. Come genere, la Favola rappresenta una vitalissima esperienza di letteratura, volta alla creazione di un diverso Realismo narrativo e alla sperimentazione di stili e configurazioni innovative rispetto a scritture, magari più affermate, ma ancora debitrici di significati e forme naturalistiche.

The Second Seminar on Fable aims to continue the work begun thanks to the First International Seminar on Fable in European Literature organized by CISESG, Georg Klusemann Gesellschaft (Bonn) and Assessorato alla Cultura-Comune di Seravezza, in September 2014. The purpose is to deepen themes, formal aspects, rules and characters of Fable as a genre in International literature, particularly in the 19th and 20th centuries. As a genre, Fable represents a very lively literary experience aimed to create a different narrative Realism and to try out styles and formal configurations, new compared to those that may be more popular but are still indebted to Naturalistic forms and meanings.

Continua a leggere

Omaggio a Georg Klusemann

dasIl 25 Ottobre, al Café Ada di Wuppertal, Torsten Krug presenta la sua bella monografia dedicata all’artista Georg Klusemann (1942-1981) e promossa dalla Georg Klusemann Gesellschaft di Bonn (sede italiana per le borse Artists in Residence: Balbano, Lucca).

Pittore, scultore, illustratore, scrittore, fra le altre cose, Klusemann fu uno dei tanti intellettuali tedeschi che, negli anni Sessanta, abbandonò la Germania per vivere e lavorare in Italia. Scelse Lucca, dove morì nel 1981, per diverse ragioni. La prima è che il nostro paese, e la Toscana in particolare, appariva, a lui straniero, una delle più suggestive culle dell’arte; la seconda, e più importante, è che il mondo artistico tedesco, specialmente quello legato all’insegnamento nelle Accademie di Belle Arti, gli sembrava ancora troppo tollerante con artisti/docenti, che, solo alcuni decenni prima, avevano collaborato imperdonabilmente con il regime hitleriano.

Il volume è una meraviglia, non solo per l’elegante grafica, ma anche per la sensibilità umana e intellettuale con cui la biografia di Klusemann è ricostruita secondo tracce tematiche. Attraverso migliaia di documenti, foto, scritti dell’artista stesso, sapientemente letti e compresi, è illuminata la vita di un giovane uomo e artista, prematuramente scomparso, che amò la bellezza in un modo totale e struggente.

Daniela Marcheschi

Continua a leggere

Fumetto, linguaggio troppo tardi risarcito

fumettoSegnaliamo volentieri la conferenza di Claudio Bertieri di martedì 22 aprile, alle 16.30, presso la Biblioteca Berio, Sala dei Chierici, con ingresso libero. La relazione avviene nell’ambito del ciclo di incontri Il piacere delle arti, organizzato dal Comitato di Genova della Società “Dante Alighieri” in collaborazione con la Biblioteca Berio. L’obiettivo degli incontri è di far meglio conoscere alcune tra le forme artistiche più praticate, anche rimuovendo alcuni luoghi comuni che talora ne limitano la fruizione. Esperto della narrativa disegnata, Claudio Bertieri approfondirà appunto il linguaggio del fumetto. Ultracentenario, il fumetto ha vissuto più stagioni innovative, ma nessuna così profondamente incisiva, tale da rinnovarne alla radice i canoni estetici e grafici, al pari di quella esplosa a metà degli anni ’60, complici nuovi o ridefiniti media coinvolti nel globale fenomeno della comunicazione Continua a leggere