Premio alla carriera a Guido Conti

Guido Conti

Nell’ambito del Festival Premio Emilio Lussu, giunto nel 2017 alla terza edizione, la Giuria ha deciso di assegnare il premio alla carriera allo scrittore Guido Conti (Parma,1965), che non solo ha pubblicato un libro innovativo come Il grande fiume Po (Mondadori, 2012), favole per bambini e saggi importanti, ma ha anche saputo affrontare con maestria  le problematiche dell’handicap, con Il taglio della lingua (Guanda, 2000), e la realtà della vecchiaia, sospesa fra ricordi e immaginazione con Il tramonto sulla pianura (Guanda, 2005. Ma ricordiamo anche le tematiche del disagio adolescenziale in un contesto di separazione famigliare, con La palla contro il muro (Guanda, 2007) e, soprattutto, la delicatezza con cui l’Autore ha parlato dell’amore in tutti i suoi orientamenti in Le mille bocche della nostra sete (Mondadori, 2010), dove è riuscito a raccontare in maniera molto poetica l’amore fra due donne, presentandolo al lettore senza morbosità e vestendolo di una purezza infinita.

È quanto ha riferito il Presidente della Giuria, Gianni Mascia, a Cagliari,  lo scorso 29 settembre. Il riconoscimento è stato assegnato nella giornata di domenica 8 ottobre 2017, presso il Parco di Monte Claro.

Lascia un commento